Aggredisce il connazionale che lo ospita, la polizia lo ferma estraendo i taser

1' di lettura 26/08/2022 - Nel primo pomeriggio di giovedì, personale del Commissariato di Sassuolo, ha tratto in arresto un 57enne, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, minaccia aggravata e lesioni personali.

Un condomino residente in città telefonava spaventato alla polizia, riferendo che un suo connazionale, a cui aveva temporaneamente dato ospitalità, lo aveva aggredito senza motivo mettendogli le mani al collo e che lui stesso, riuscito a divincolarsi, era riparato nella camera da letto chiudendovisi all’interno. Nel frangente della telefonata, l’autore continuava a minacciare la vittima, cercando di abbattere la porta, armato di coltello. Con l’arrivo degli agenti, il richiedente si metteva in salvo, mentre l’aggressore a torso nudo e insanguinato iniziava a inveire contro gli operatori e si avvicinava loro con fare minaccioso, incurante degli ordinativi di arresto ripetutamente impartiti dagli agenti, che si vedevano costretti ad estrarre il taser, a fini di deterrenza, senza arrivare a farne uso.

A fatica l’uomo veniva bloccato ed accompagnato presso il Commissariato, mentre la persona aggredita si recava al pronto soccorso, dove veniva riscontrata una lesione allo sterno con prognosi di giorni 20. L’arresto è stato convalidato in data odierna e la persona è stata accompagnata presso la Casa Circondariale.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram di Vivere Sassuolo.
Per Telegram cercare il canale @viveresassuolo o cliccare su https://t.me/viveresassuolo
È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viveresassuolo/





Questo è un articolo pubblicato il 26-08-2022 alle 12:28 sul giornale del 27 agosto 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emilia romagna, notizie, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dmvw





logoEV